Quanti chilometri si possono percorrere con un’auto elettrica?

Dibbnovecento Firenze

Quanti chilometri si possono percorrere con un’auto elettrica?

Una delle preoccupazioni più diffuse nei consumatori interessati alle auto ad alimentazione elettrica è quello della loro scarsa autonomia. In effetti, i primi modelli di questa nuova categoria di veicoli erano in grado di offrire un’autonomia non necessariamente paragonabile a quella dei classici motori a benzina, almeno nel caso dei modelli più alla portata di tutti. Oggi, però, quello della scarsa autonomia delle auto ad alimentazione elettrica è un vero e proprio mito che è molto semplice sfatare. Le auto elettriche non rappresentano infatti un’ottima scelta perla tua prossima city car, ma anche se hai intenzione di percorrere lunghi tragitti: l’autonomia sempre maggiore di questi nuovi mezzi è infatti tale da rendere l’auto elettrica perfetta anche per i tuoi viaggi di lavoro o per i tuoi road trip con i tuoi amici o familiari. Oggi parliamo di ricarica auto elettrica e di quello che è cambiato negli ultimi anni. Vediamo cosa c’è da sapere.

Fino a 600 km con un pieno

A seconda del modello che sceglierai, la tua prossima auto elettrica sarà in grado di garantirti delle prestazioni e un’autonomia davvero sbalorditive. I modelli attualmente più accessibili, sia dal punto di vista economico che della disponibilità sul mercato italiano, sono in grado di portarti sempre più lontano: si parte infatti da una base di 350 km circa fino ad arrivare agli oltre 600 km nel caso dei modelli più avanzati. Queste prestazioni, che sono state uno dei principali oggetto di studio tecnologico da parte delle case automobilistiche, hanno fatto dei passi da gigante negli ultimi anni, eliminando così nei fatti ogni preoccupazione causata dal confronto con i tradizionali mezzi a benzina, diesel o GPL. La facilità delle operazioni di ricarica, inoltre, ti permetterà di affrontare in tutta serenità anche i viaggi più impegnativi, dal momento che le torrette di ricarica sono ormai diffuse nel nostro territorio in maniera sempre più capillare.

Molto più di una city car

A questo proposito, può essere utile fare un paio di esempi concreti che dimostrano come le auto elettriche siano oggi una scelta del tutto valida per qualsiasi tipo di esigenza. L’uso di una macchina elettrica in città, per cominciare, non comporta alcun tipo di modifica delle proprie abitudini in fatto di rifornimento: basterà effettuare una ricarica un paio di volte alla settimana per potersi muovere in città senza alcun tipo di rischio di trovarsi con la batteria scarica – una frequenza di rifornimento, questa, decisamente vantaggiosa e, come è ormai noto, molto più economica e sostenibile di quella offerta da un qualsiasi altro carburante sul mercato. Se, invece, si desidera mettersi al volante e percorrere lunghi tratti, basterà semplicemente organizzarsi con delle brevi soste in unastazione di rifornimento, esattamente come si farebbe comunque per riposarsi o rifocillarsi. Basteranno meno di 30 minuti per riportare una batteria carica al 70% al massimo della sua carica, garantendoti di poter macinare km senza doverti fermare quando non lo desideri: giusto il tempo di riposarsi un po’ e sarà possibile rimettersi al volante per moltissimi altri km. Ancora una volta, si tratta di un meccanismo che non solo non incide sulle nostre abitudini, ma che ci permette un risparmio decisamente rivoluzionario.

Info sull'autore

bbnovecento Firenze administrator

Lascia una risposta